Particelle, Astroparticelle e Onde Gravitazionali

Ricerca in fisica delle particelle (esperimenti con acceleratori) e astroparticelle (raggi gamma cosmici e onde gravitazionali)

 

Fisica delle particelle (esperimenti con acceleratori di particelle)

Il Modello Standard (MS) descrive con successo la materia in termini di quark, leptoni e delle loro interazioni fondamentali. Ci sono buoni motivi, sperimentali e teorici, per metterlo ulteriormente alla prova, alla ricerca di "nuova fisica" al di là  del MS. L'indagine sulle proprietà  microscopiche della materia apre anche una finestra sull'evoluzione dell'Universo. Ricercatori del Dipartimento di Fisica contribuiscono agli studi teorici e sperimentali in collaborazioni internazionali al CERN (Ginevra, Svizzera), SLAC (Stanford, USA), FermiLab (USA), e presso i Laboratori Nazionali dell' INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare). Gli esperimenti vengono progettati ed eseguiti in collaborazione con i ricercatori ed i servizi tecnici dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), Sezione di Trieste.

 

Fisica delle astroparticelle (raggi gamma cosmici e onde gravitazionali)

I raggi gamma cosmici e le onde gravitazionali sono in nuovi "messaggeri del cielo" che ci portano informazioni essenziali sui processi astrofisici e la fisica dell'universo profondo. Insieme ai neutrini e alle più studiate emissioni nei raggi X, banda visibile, infrarosso e onde radio, questi nuovi messaggeri ci permettono di ottenere un'immagine sempre più completa degli oggetti celesti. I fisici del Dipartimento di Fisica collaborano con alcune grandi iniziative internazionali, in particolare Fermi e CTA nel campo dei raggi gamma cosmici e Virgo nel campo delle onde gravitazionali. 

 

Linee e Gruppi di ricerca


Ultimo aggiornamento: 05-12-2022 - 20:50