Laurea Specialistica/Magistrale

 

Laurea Magistrale Interateneo in Fisica

 

Durata: 2 anni, per un totale di 120 CFU

Classe Ministeriale: LM-17 Classe delle lauree magistrali in Fisica

Ammissione: il possesso della Laurea in Fisica (Classe L-30) con voto minimo di 90/110 e il possesso del livello B2 dell’inglese garantiscono l’ammissione diretta. Negli altri casi l’ammissione è subordinata all’acquisizione nella Laurea triennale di un’adeguato numero di CFU in settori scientifici disciplinari di Matematica e di Fisica (v. Regolamento) e all’accertamento di un’adeguata preparazione che viene effettuato della Commissione di Ammissione.

 Obiettivi formativi: Formare laureati con solida preparazione scientifica di base ed elevate capacità operative specifiche in campi di frontiera delle Scienze Fisiche. Attraverso l'addestramento ai metodi di analisi sperimentale e ai relativi dispositivi e le moderne tecnologie, e l'apprendimento rigoroso degli elementi teorici e dei metodi matematici, di calcolo, di trattamento di grandi basi di dati, il laureato dovrà essere in grado di applicare in modo del tutto autonomo il metodo di indagine scientifica e le capacità di problem solving acquisite sia ad attività di elevata qualificazione tecnico-scientifica nel mondo produttivo o ad attività di tecnologo e ricercatore presso enti di ricerca, che alla continuazione degli studi al livello successivo per entrare nel mondo della ricerca o per innalzare ulteriormente il proprio livello professionale (ad esempio, il Dottorato, le Scuole di Specializzazione in cui la Fisica è rilevante).

 Sbocchi professionali: Il laureato magistrale in fisica può accedere ad un'ampia gamma di ambiti occupazionali e professionali, tra cui, ad esempio:

  • la ricerca scientifica fondamentale e applicata in centri di ricerca nazionali e internazionali;
  • la promozione e lo sviluppo dell'innovazione scientifica e tecnologica, nonché la gestione e la progettazione delle tecnologie in ambiti correlati con le discipline fisiche, nei settori dell'energia e della produzione industriale di beni ad alto contenuto tecnologico;
  • la rivelazione e il controllo dei fenomeni fisici di rilievo per la tutela dell'ambiente e la radioprotezione;
  • le applicazioni di fisica per diagnostica o terapia in strutture ospedaliere;
  • lo sviluppo di software per l'analisi di sistemi complessi in centri di calcolo privati o della pubblica amministrazione, eventualmente anche in campi finanziari;
  • la divulgazione ad alto livello della cultura scientifica con particolare riferimento agli aspetti teorici, sperimentali e applicativi della fisica classica e moderna.

I laureati magistrali possono prevedere come occupazione l'insegnamento nella scuola, una volta completato il processo di abilitazione all'insegnamento e superati i concorsi previsti dalla normativa vigente.

Contenuti e metodi didattici: La LM in Fisica, interateneo tra UniTS e UniUD ma con sede amministrativa e didattica interamente presso UniTS, offre ai suoi studenti opportunità uniche di addestramento alla ricerca, grazie anche all’alta concentrazione di laboratori e strutture di ricerca scientifiche presenti sul territorio.

I docenti del corso di studi sono presenti in molti di questi laboratori, spesso con responsabilità di coordinamento o collaborazioni, nonché in vari, grandi laboratori internazionali, ed effettuano ricerche di carattere sperimentale, teorico e computazionale in svariati campi della Fisica.

Lo studente ha quindi modo di sperimentare un ambiente stimolante, dal quale attingere conoscenze specialistiche utili per la futura carriera lavorativa, sia essa nell'ambito della ricerca scientifica che nei settori tecnologicamente più avanzati del mondo del lavoro non accademico.

Curricula: Il Corso è articolato in cinque curricula:

i) Fisica della materia;

ii) Fisica nucleare e subnucleare;

iii) Fisica teorica;

iv) Fisica dell'ambiente e interdisciplinare;

v) Astrofisica e cosmologia.

Struttura didattica, offerta formativa e contenuti di ciascun curriculum sono descritti nell’allegato B1 del Regolamento Didattico.

 E’ previsto un tirocinio propedeutico al lavoro di tesi che può eventualmente svolgersi anche presso uno dei numerosi laboratori o strutture di ricerca o industrie con i quali il corso di laurea ha stipulato convenzioni.

 Supporto agli studi: Per gli studenti particolarmente meritevoli sono a disposizione alcuni posti presso il Collegio Universitario “Luciano Fonda”

 Mobilità internazionale: il corso ha accordi con Atenei stranieri per svolgere periodi di studio all’estero con borsa di studio

Sbocchi professionali: La laurea magistrale, ottenuta dopo una tesi costituita da uno studio originale su un argomento di ricerca, oltre a permettere l'accesso a impieghi in settori tecnologicamente avanzati, garantisce anche un'ottima preparazione per affrontare un dottorato di ricerca sia in Italia che all'estero.

 Documenti e link utili: 

 

 

 Presentazione per Porte Aperte virtuali

https://youtu.be/Ojvej_1iy2U 
https://www.units.it/sites/default/files/media/documenti/futuri-studenti/presentazioni-corsi-magistrali/fisica.pdf

 

 

Descrizione Durata Stato Codice Classe Sede
SM23 - FISICA (2015)
2 Anni
Si primo anno LM-17 Classe delle lauree magistrali in Fisica Trieste