Amministrazione e Ricerca

Dottorato

Didattica

Ateneo chiuso per festività patronale
Dal 28 ottobre al 27 novembre 2014
Nuove regole per l'inserimento nel piano di studi
Per studenti che si immatricolano ad un corso di laurea triennale nell'a.a. 2014/2015

 

ENTI DI RICERCA COLLEGATI

Enti di Ricerca

IN EVIDENZA

Trieste prima fra le Università italiane nella classifica U-Multirank dell'Unione Europea

L'Università di Trieste si piazza nella 140ma posizione mondiale, 77ma in Europa ed è la prima fra le università italiane nella classifica europea U-Multirank.
Fra i settori disciplinari considerati, brilla in particolare la Fisica in particolare per il cospicuo numero di citazioni nelle pubblicazioni scientifiche e per le posizioni di ricerca per laureati, inoltre, nel trasferimento tecnologico, per l'ammontare dei finanziamenti esterni, per le pubblicazioni con l'industria e per gli spin-off creati.

 

Il lavoro di tirocinio di una studentessa sulla copertina dello European Journal of Physics

Il lavoro di visualizzazione di campi elettromagnetici realizzato dalla studentessa Anna Murello nel corso del tirocinio effettuato sotto la guida del prof. Edoardo Milotti ha portato ad una pubblicazione sullo European Journal of Physics, intitolata "Using a free software tool for the visualization of complicated electromagnetic fields". Le immagini ottenute sono state considerate così significative da venire selezionate per le copertine di EJP di maggio e di settembre 2014.

 

Gli studenti su The Journal of Physical Chemistry C

I risultati ottenuti dagli studenti della Laurea Magistrale in Fisica nell’ambito del Corso di Laboratorio di Fisica della Materia sono stati pubblicati in un articolo intitolato “The Thinnest Carpet on the Smallest Staircase: The Growth of Graphene on Rh(533)”, che per la sua rilevanza è stato selezionato per la copertina della rivista internazionale The Journal of Physical Chemistry C del volume di fine marzo.

 

Premio Nobel per la Fisica 2013

8 ottobre 2013: Il Premio Nobel per la Fisica 2013 è stato assegnato oggi, congiuntamente, a François Englert e Peter W. Higgs, che nel 1964 in modo indipendente hanno previsto l'esistenza della particella grazie alla quale esiste la massa (Englert insieme al collega Robert Brout, scomparso nel 2011). Nel 2012 le loro teorie hanno avuto conferma dalle collaborazioni ATLAS e CMS al CERN di Ginevra.