L’esperimento CMS segna un nuovo record di precisione nella misura della larghezza invisibile del Bosone Z